Il viaggio comincia da qui!

Trieste per Tutti è un progetto di strumenti di informazione per un turismo senza barriere, non solo architettoniche ma anche e soprattutto culturali ed ideologiche, che allontanano i soggetti più deboli (persone con disabilità, anziani, chi ha particolari esigenze) da una piena fruizione della città e delle sue attrattive turistiche.

Nel rispetto di quanto asserito nella Convenzione ONU sui diritti delle Persone con Disabilità (2006), ciascuno di noi ha diritto ad una vita indipendente, ad una reale, piena autonomia nelle grandi e piccole decisioni riguardanti la propria quotidianità, anche nelle scelte che riguardano un viaggio o un soggiorno a carattere turistico. Questo è l’obiettivo del progetto Trieste per Tutti, nato nell’ambito di una sinergia tra il tavolo tecnico denominato LabAc – Laboratorio Accessibilità – progetto promosso dalla provincia di Trieste con fondi L.R. 41/96 e inserito nei Piani di Zona 2013-2015– e l’Amministrazione Comunale di Trieste, partner coinvolti in azioni per un concreto impegno civico ed istituzionale verso le fasce deboli di popolazione.

Il progetto Trieste per Tutti mira a definire alcuni strumenti per offrire informazioni utili ai visitatori e ai cittadini con disabilità e/o con esigenze speciali che vogliono organizzare e gestire una visita della città, fruendo di strutture e servizi di interesse pubblico, ricreativo, culturale e di ospitalità.

Illustrazione: Veduta di Palazzo Carciotti

Le recenti esperienze improntate ad una progettazione inclusiva e universale applicata a tutti i campi disciplinari hanno mostrato che abbattere le barriere materiali e immateriali crea vantaggi non solo ai diretti interessati, ma a tutti, ovvero vantaggi economici e sociali in termini di nuove opportunità anche occupazionali, di miglioramento della qualità della vita, di integrazione sociale e di pari opportunità.

Il progetto Trieste per Tutti si pone in quest’ottica. Il portale è concepito come un luogo dinamico e costantemente aggiornato, e si presenta anche come un’occasione per gli utenti di fornire in maniera costruttiva e consapevole tutte quelle informazioni che contribuiranno al miglioramento della qualità dei servizi e degli spazi. Con il tempo, le sezioni si potranno arricchire con nuove informazioni, per esempio su itinerari turistici di interesse paesaggistico, storico e/o culturale, o su altre strutture per l’ospitalità o la ristorazione.

Tutte le informazioni riportate vogliono favorire scelte consapevoli da parte dei turisti con disabilità o con esigenze speciali, in funzione delle loro capacità e funzionalità specifiche. Gli strumenti pertanto non offrono giudizi di accessibilità ma si limitano a riportare informazioni relativamente all’assenza di barriere sensoriali, percettive e architettoniche in spazi urbani e edifici di pubblico interesse, alla presenza di elementi facilitatori e alla funzionalità di spazi e attrezzature, nonché per una fruibilità piena dei contenuti relativamente a siti di interesse storico-turistico-culturale.

Illustrazione: Veduta del Ponte su Canal Grande di Trieste su Piazza Ponte Rosso